Presentazione

Lo scopo di queste tre giornate di studio è di offrire spunti di riflessione e qualche strumento operativo a tutti quegli insegnanti di musica di ogni ordine e grado che si sono trovati dall’oggi al domani a dover forzatamente utilizzare la tecnologia per poter proseguire la loro azione educativa a distanza. Anche se oggi è forse ancora troppo presto per prevedere fino a che punto la tecnologia porterà un effettivo rinnovamento nelle prassi di insegnamento della musica, appare tuttavia evidente come lo stato di consapevolezza di dirigenti scolastici e docenti rispetto agli strumenti informatici abbia mosso importanti passi in avanti. Facendo leva su queste nuove esigenze il dipartimento di Didattica della Musica (Tecnologie per la Didattica) del Conservatorio di Brescia intende con questa iniziativa offrire un approfondimento su tre temi ritenuti centrali per una gestione efficiente della didattica musicale sia a distanza sia in modalità mista (blended). Questi temi saranno sviluppati durante tre mattinate (primi tre sabati del mese di settembre 2020) attraverso interventi di esperti e dibattiti. Le conferenze mattutine saranno seguite nel pomeriggio da laboratori operativi in cui alla riflessione teorica si affiancheranno esperienze pratiche.

Tematiche

Le tre aree tematiche proposte per le giornate di approfondimento sono: Pedagogia, Didattica Strumentale e Pensiero Computazionale.
La Pedagogia rappresenta uno dei principali elementi di cambiamento nella didattica a distanza. La mediazione tecnologica attraverso la quale si realizza l’azione didattica induce ad una profonda riflessione sugli approcci pedagogici impiegati, sulle motivazioni degli studenti, sull’interazione fra insegnante e studente, sul mutato rapporto con l’ambiente didattico (non più la classe come luogo di comunità ma l’ambiente domestico, i genitori, i gruppi online, etc.). E’ necessario anche riflettere sulle possibilità offerte di un approccio misto che unisca i vantaggi della didattica a distanza a quelli della didattica in presenza.
La Didattica Strumentale sembra essere la più sfavorita nell’interazione a distanza. Tuttavia anche in questo settore si aprono prospettive interessanti. Oltre ai possibili progressi nella qualità delle tecnologie impiegate (potenziamento delle reti, hardware più efficiente, allestimento di ambienti dedicati), la didattica strumentale a distanza richiede un cambiamento nella struttura stessa della lezione. La possibilità di avvalersi di archivi digitali per partiture e registrazioni, la maggior attenzione alle posture e ai gesti strumentali, l’impegno stesso di produrre una registrazione che fissi i propri progressi e le proprie lacune possono costituire elementi auto-riflessivi di estrema importanza per l'avanzamento delle pratiche didattiche.
Il Pensiero Computazionale emerge in questo contesto come un passaggio imprescindibile nella pratica dell’educazione musicale sia in presenza che a distanza. Semplici attività di programmazione musicale possono essere praticate a partire dall’infanzia fino a livello universitario. Ispirandosi all’approccio STEAM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria, Arti e Matematica), queste pratiche uniscono l’apprendimento per scoperta e il pensiero scientifico a una conoscenza approfondita delle strutture musicali. Lo sviluppo del pensiero computazionale è inoltre uno degli elementi fondamentali per la costruzione dei saperi digitali del XXI secolo.


Laboratori

L’obiettivo dei laboratori è fornire ai docenti strumenti operativi per arricchire attraverso la tecnologia la propria didattica nell’ottica di attività a distanza o in modalità mista.




 

Coding Musicale

In questo laboratorio verranno forniti i rudimenti di base della programmazione musicale. Attraverso l’utilizzo del software open source Pure Data si affronteranno tutti i passaggi necessari a costruire algoritmi generativi di elementari strutture musicali (scale, accordi, melodie, accompagnamenti automatici) come anche di piccoli automi musicali secondo il pensiero creativo dei partecipanti.

 

Tecniche Audio-Video

In questo laboratorio si tratterà dei fondamenti delle tecnologie hardware e software per la gestione del suono e della musica, della ripresa del suono ed editing audio (registrazioni musicali, ambientali, vocali), protocollo MIDI, interazione con software di notazione musicale, montaggio audio video. La tecniche apprese saranno finalizzate ad attività didattiche volte allo sviluppo della creatività.
 

Didattica Musicale a Distanza 2020

Pedagogia, Didattica strumentale, Pensiero Computazionale

Cosa

Didattica Musicale a

Distanza 2020

Quando

5, 12, 19 Settembre

Dove

Salone "P. da Cemmo"

p.tta A.B. Michelangeli, 1

25121 Brescia

Contattaci

Per informazioni non esitare a scriverci

© 2023 by TIC. Proudly created with Wix.com